La pizza come una volta, la “pizz’a figlitte” ovvero a foglietti

APPUNTI DI GUSTO

Carmelita CianciWritten by:

Views: 6392

Torno a Tufillo, per incontrare l’unico panificatore del paese, Dino Barisano.
Nella sua panetteria, si può ancora trovare la “pizz’a figlitte” o a foglietti, una pizza della tradizione locale, che un tempo buona parte delle famiglie del posto preparavano in casa.

Dino Barisano con la moglie Antonella nel panificio di famiglia a Tufillo

Caratteristica distintiva è la forma, che ricorda per certi versi più uno strudel che la classica pizza schiacciata a forma tonda o rettangolare. Infatti, è lo stesso nome “a figlitte” a evocare una pizza contraddistinta da una sfoglia sottile e croccante, arrotolata e solitamente farcita con peperone rosso (dolce) essiccato e macinato, con salsiccia, oppure, nella versione invernale, con ciccioli di lardo di maiale.

La pizza della Panetteria Barisano

Dino, che ha imparato da sua nonna, mi mostra alcune fasi della preparazione. Per chi volesse replicare a casa, si parte dall’impasto base della pizza.

Ingredienti per la pasta:
– farina di grano duro 1 kg
– sale 20 g
– lievito di birra 10 g
– acqua ½ litro (o comunque quanto basta per avere un impasto semi-morbido)

Per la farcitura:
– sale
– olio evo
– peperone dolce trito

La pizz’a figlitte, fasi della preparazione

Una volta preparato l’impasto, lo lasciamo riposare per circa un’ora, dopodiché andiamo a stenderlo all’interno di una teglia.
A questo punto aggiungiamo il sale, il peperone rosso, abbondante olio, e iniziamo a tirare la pasta.

La pizz’a figlitte, fasi della preparazione

In questa fase l’olio è molto importante, perché aiuta a lavorare meglio l’impasto che andiamo ad arrotolare su se stesso.

La pizz’a figlitte, fasi della preparazione

La pizz’a figlitte, fasi della preparazione

Lasciamo riposare per un quarto d’ora il tutto e inforniamo a 190° per venti minuti.

La pizz’a figlitte

La pizz’a figlitte

La “pizz’a figlitte” con peperone rosso trito è pronta, a voi il primo morso.

 

PANETTERIA BARISANO
Via Roma, 30 – Tufillo
Tel: 339/3120329

[Crediti | Immagini: Carmelita Cianci]

Iscriviti alla newsletter

6 Responses to " La pizza come una volta, la “pizz’a figlitte” ovvero a foglietti "

  1. lucia benvenga scrive:

    Recandosi a Tu fillo ho avuto modo di mangiare questa specialità ,veramente buona e unica nel suo genere i Sig Bariano Dino e Antonella ,sono maestri nel mantenere la tradizione e soprattutto all’insegna della qualità del prodotto v,

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *