Il Museo di Palena, incontro (molto) ravvicinato con l’orso bruno marsicano

A SAPERLO!

Carmelita CianciWritten by:

Views: 935

Orso bruno marsicano

L’orso bruno marsicano è uno dei simboli dell’Abruzzo e palese dimostrazione di quanto gli ambienti legati all’Appennino Centrale si mantengano integri e incontaminati. Prima di incontrare Luigia Di Sciullo, la responsabile del Museo di Palena dedicato all’orso marsicano, conoscevo appena questo grande mammifero dall’aspetto “sornione”.
Museo Orso PalenaIl marsicano è una sottospecie dell’orso bruno (Ursus arctos) ed è presente soprattutto in Abruzzo. Rispetto al cugino europeo e americano, Yoghi dello Yellowstone per intenderci, è uno scricciolo, in quanto ha un peso medio che oscilla tra i 70 e i 200 kg (i maschi possono superare i 200 kg).

Orso MarsicanoSe poi vogliamo parlare dell’aspetto, l’orso “abruzzese” ha orecchie corte e arrotondate, la testa massiccia, zampe robuste e coda tozza. Sul fronte numeri, si tratta di una specie a rischio d’estinzione, attualmente nel centro-sud si contano complessivamente una cinquantina di esemplari, mentre nel Parco Nazionale della Majella sembra che ne circolino poco più di 3-4.

Orso Marsicano

Il Museo è stato voluto a Palena perché territorio storicamente frequentato dall’orso bruno, anche se oggigiorno è difficile avvistarlo. Pare che ci sia un esemplare che frequenti la vicina zona della Madonna dell’Altare, uno degli eremi celestiniani della Majella.

Museo di PalenaMuseo di Palena

Per questo motivo, alla classica visita del museo, viene solitamente abbinata un’escursione lungo i sentieri dell’orso per avere un contatto diretto con il suo habitat naturale e andare alla ricerca dei segni tangibili della sua presenza.

Museo di PalenaMuseo di PalenaMuseo di Palena L’area espositiva è costituita da 5 sezioni allestite con pannelli, diorami e una ricostruzione della foresta in notturna. Le sale descrivono in maniera dettagliata e minuziosa le caratteristiche biologiche, le abitudini di vita, la storia e la mitologia, senza trascurare tutte le problematiche relative al rischio di estinzione e ai progetti per la tutela e la salvaguardia dell’orso.

Museo di Palena

Museo di Palena

Museo di Palena

Museo di Palena

Molto suggestivi i diorami presenti, e davvero impressionante la riproduzione fedele e realistica del gigante marsicano di Michele Vitaloni, una scultura realizzata con pasta di legno e bronzo.

Museo di PalenaMuseo di PalenaOrso marsicano Diverse e significative le testimonianze dell’orso speleo, l’orso delle caverne (Ursus spelaeus), una specie vissuta in tutta l’Eurasia nel Pleistocene.
Nella struttura è presente anche una sala audio-video che permette la proiezione di video e immagini dedicate all’orso e al Parco in generale. Punto di forza del museo è sicuramente il carattere divulgativo – didattico che prevale sull’aspetto scientifico, come dimostra l’ampia parete interattiva che stimola la curiosità di ragazzi e adulti.

Luigia Di Sciullo nel museo di Palena L’intero complesso espositivo rappresenta un importante momento d’incontro con l’orso, di conoscenza, rispetto e tutela, e ci rammenta quello che è il grande patrimonio di biodiversità della Majella, un ambiente ricco e incontaminato simbolo della millenaria e felice convivenza tra uomini e animali selvatici. 

[Crediti | Immagini: Carmelita Cianci, la foto di copertina è di parcoabruzzo.it]

Iscriviti alla newsletter

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *