Trekking urbano per scoprire, passeggiando, Vasto e Lanciano

ANDAR PER BORGHINATURA D'AVVENTURA

Written by:

Views: 471

Cosa fare in una ‘tiepida’ giornta di ottobre, se si ha voglia di trascorrere una giornata all’aria aperta ma le condizioni climatiche non permettono di rischiare un’uscita in montagna o una giornata al mare? La soluzione perfetta è il trekking urbano: una passeggiata alla scoperta dei borghi più belli delle Terre dei Trabocchi, per ‘esplorare’ l’arte, la cultura, la natura e la storia di un territorio tutto da scoprire.

Oggi vi propongo due diversi itinerari che attraversano i due principali Comuni di questa parte d’Abruzzo: Vasto e Lanciano. Per tutte le informazioni dettagliate, i dati tecnici, le mappe e i percorsi gps vi consiglio di consultare il sito www.leterredeitrabocchi.it/outdoor.

A piedi per Vasto, affacciati sul mare, tra le vie della cultura.

Il primo itinerario vi porterà nella parte più a sud delle Terre dei Trabocchi, alla scoperta di Vasto, del suo mare, dei suoi percorsi naturalistici e storico-culturali. Il percorso si estende per poco più di tre chilometri, e dura circa un’ora. Da Vasto, città a 144 metri di quota, potrete scorgere tutto il litorale adriatico.

Il percorso, prevalentemente pianeggiante, permette di ammirare la spiaggia di Vasto Marina, incastonata all’interno dell’omonimo golfo, un ampio arco a forma di luna delimitato dalla foce del Trigno a sud e dalla suggestiva scultura La Bagnante a nord. Altrettanto suggestivo è il centro storico della città che presenta interessanti motivi d’attrazione storico-artistica, quali il Palazzo D’Avalos, il Parco Archeologico delle Terme Romane, il Castello Caldoresco, il Giardino Napoletano affacciato sul mare, riportato all’originario impianto architettonico tardo settecentesco.

Scoprire Lanciano, la città dei miracoli.

Dalla costa ci spostiamo verso l’interno (anche se siamo a pochi chilometri dal mare) e un po’ più a nord: ed eccovi a Lanciano, città dalla radicatissima tradizione legata al commercio e alle fiere, conosciuta in tutto il mondo per il Miracolo eucaristico. La città frentana è realmente un luogo in cui ogni pietra ed ogni angolo celano un mistero, un incanto, che solo lo sguardo più attento e curioso riesce a leggere e decifrare.

Il percorso tocca i punti di maggiore interesse storico-paesaggistico del centro storico cittadino: il Parco Diocleziano, spazio verde nel cuore della città; i resti della cinta muraria della città medievale, detti “Torri Montanare”, che guardano la valle che si apre verso la Maiella. Impossibile poi non lasciarsi trasportare dalla magia del Miracolo Eucaristico, il più antico di cui si abbia notizia, in quanto sarebbe avvenuto attorno all’VIII secolo d.c.: la Basilica di San Francesco ospita le preziose reliquie, all’interno di una struttura dalle affascinanti linee gotiche e barocche, protette come in uno scrigno dalle cinta murarie dell’antico borgo.

Complessivamente percorrerete 3,5 chilometri e la passeggiata durerà circa tre ore. Ma se vi stancate non temete, potrete sempre rifugiarvi in un bel bar per una sana pausa ristoratrice.

[Crediti: TrignoSinelloTurismo, Comune di Lanciano, www.leterredeitrabocchi.it/outdoor]

Iscriviti alla newsletter

4 Responses to " Trekking urbano per scoprire, passeggiando, Vasto e Lanciano "

  1. Domenico Maria del Bello scrive:

    E quale occasione migliore per passeggiare a Lanciano di Domenica 21 ottobre!
    Partecipate alla prima edizione della FAI Marathon, l’unica maratona culturale che si corre con gli occhi, organizzata nell’ambito della campagna FAI di raccolta fondi “Ricordati di salvare l’Italia”. Grazie al supporto di più di 1000 volontari FAI, in 70 città, italiane tra le quali Lanciano, si svolgerà questa particolare “corsa” che ti permetterà di riscoprire le bellezze di casa tua.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *