Andar per borghi, Castelguidone

ANDAR PER BORGHI

Carmelita CianciWritten by:

Views: 1074

Castelguidone

Situata su una collina tra i torrenti Valloncello e Lame delle Pesce, tra campi coltivati e praterie da pascolo, Castelguidone regala uno degli scorci più panoramici e suggestivi sulla Valle del Trigno.

Scorci di Castelguidone

Anche se le più antiche prove documentate sull’origine del paese risalgono al XIV secolo, sono molto più antichi i reperti  archeologici rinvenuti nei dintorni del borgo, tra questi una villa romana e alcune colonne appartenenti a un santuario sannita del II secolo a.C., e che testimonia la ricchezza raggiunta dai Sanniti di quest’area.

Colonnato

Nel periodo delle baronie Castelguidone, con la sua struttura fortificata, ebbe la funzione di controllo sulla vallata.
I resti delle mura di difesa, tra le graziose case in pietra e gli stretti vicoli gradinati, mostrano ancora le porte di accesso e i sopportici del vecchio confine ormai demolito.

Colle San Vito, Castelguidone

Altro punto d’interesse è la Chiesa parrocchiale di Santa Maria della Stella. Il primo impianto della chiesa è antecedente al XV secolo, ma fu ricostruita dalle fondamenta negli anni ’60 perché pericolante. Qui è venerato il corpo di Santa Clementina, la patrona della città. La festa ricorre ogni anno l’ultima domenica di settembre.

[tubepress video=”2XxtkeZH6u8″]

[Crediti: trignosinelloturismo.it]

Iscriviti alla newsletter

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *