In vacanza coi bimbi nel Sangro Aventino, 5 soluzioni a prova di famiglia

A SAPERLO!

Carmelita CianciWritten by:

Views: 1093

orsetti
Il Sangro Aventino è un territorio che offre tantissimi spunti e possibilità per le famiglie che viaggiano con i bimbi. 
Nella stagione estiva, il mare della vicina costa è sicuramente un’attrattiva allettante per i più piccoli, ma inoltrandosi nell’entroterra e avvicinandosi alla Maiellasono davvero molteplici le attività che si possono praticare tutto l’anno a stretto contatto con la natura, momenti educativi, di svago e di scoperta.
Cervo

1. Le Aree Faunistiche del Parco Nazionale della Majella
Diverse le aree faunistiche da visitare sul versante orientale della Maiella, a cominciare da quella del camoscio di Lama dei Peligni, in Località Convento,  un’area di circa cinque ettari caratterizzata da pareti rocciose, boschi e radure, che ospita al suo interno una decina di esemplari di camoscio appenninico. Anche se l’avvistamento è agevolato dalla diffusa presenza di bancate rocciose, non è poi così scontato, perché i camosci escono allo scoperto soprattutto nelle ore più fresche della giornata, quindi al mattino presto e alla sera. Per info: Pina Angelucci Tel. 3896897959.
Spostandosi verso Palena, in località Colle Veduta, presso l’area faunistica dell’Orso, c’è la possibilità di passeggiare e con un po’ di fortuna osservare Caterina, uno splendido esemplare di orso bruno (Ursus arctos), che vive in quest’ampia area (10.770 mq) fatta di boschi di abete, cespugli, alberi da frutto e aree di pascolo. Per una visita guidata e info: Luigia Di Sciullo Tel. 3398629165.
Altra area d’interesse (siamo a 1500 mt di quota), dove poter passeggiare in famiglia, percorrendo un caratteristico circuito ad anello, immerso in una rigogliosa e silenziosa faggeta, è quella del cervo. L’area, che ospita al suo interno 16 esemplari, si trova a pochi chilometri dai borghi di Pizzoferrato e Gamberale, ed è attrezzata anche per i picnic. Per l’avvistamento dei cervi, meglio scegliere come momenti della giornata il mattino o il tardo pomeriggio. Per info: Cooperativa Tre Monti, tel. 327/2593045-340/9775462 – Luigia Di Sciullo, tel. 3398629165.

Rafting

2. Rafting sull’Aventino
Un po’ di avventura di certo non guasta, soprattutto per i più piccoli, che potranno sperimentare un’escursione in gommone (di circa un’ora e mezzo) sul fiume Aventino, e percorrere con un pizzico di emozione e in massima sicurezza la discesa della valle, immergendosi in uno scenario naturalistico unico. Siamo ai margini del Parco Nazionale della Majella, in Contrada Forconi a Civitella Messer Raimondo, dove Abruzzo Rafting propone a grandi e piccini tutta una serie di attività legate al fiume. Per info: tel. 327 281 9191.
Circolo Ippico
3. Un giro con il pony
Nei pressi del Lago di Bomba, un’altra esperienza imperdibile per i più piccoli è quella al Mickey Mouse Park, parco giochi attrezzato con mega scivolo gonfiabile, che tutte le domeniche, a partire dalle 17, accoglie i bambini anche per fare passeggiate guidate sul pony all’interno dell’area parco antistante il Circolo Ippico Casale Corneto: una scuola affiliata alla Federazione Italiana Sport Equestri, specializzata nel settore giovanile, che organizza corsi di equitazione,  iniziative  scolastiche, giornate per famiglie, e altro ancora. 
Per info: tel. 320 022 6363 – 3289783114.

Zoo

4. Una giornata allo Zoo
Una giornata all’insegna del divertimento e della scoperta, per conoscere animali provenienti da tutto il mondo, come giraffe, rinoceronti, leoni, zebre e lemuri del Madagascar, elefanti, cammelli, coccodrilli, daini, gufi, e poi i leontigre, nati dall’incrocio tra una tigre femmina e un leone maschio, gli unici esemplari presenti in un parco europeo.
L’indirizzo è quello dello Zoo d’Abruzzo, a Rocca San Giovanni, che propone una grande mostra faunistica a cielo aperto, con percorso itinerante in cui poter ammirare gli animali da vicino, con la possibilità di assistere a dimostrazioni didattiche e partecipare a laboratori interattivi.
Per info: tel. 0872618012 – 3489995120.

torrentismo
5. Trekking fluviale
Una passeggiata nelle acque del fiume Aventino, nel territorio del vicino comune di Palena, nel cuore del Parco Nazionale della Majella. Alternando escursionismo, nuoto e tuffi, affiancati dal team di guide esperte, grandi e piccini potranno divertirsi e scoprire la biodiversità dell’ecosistema fluviale. I più piccoli, attraverso giochi come la “caccia al tesoro nascosto”, avranno la possibilità di conoscere la ricchezza ittica e vegetale del fiume e avvicinarsi al trekking fluviale in totale sicurezza. Le attività di torrentismo sono gestite dalla Società Cooperativa “Pallenium Tourism & Service”. Per info: tel. 3291570466 – 3475911535.

Iscriviti alla newsletter

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *