Un gangster a Palombaro: da set del film a casa della ‘star’

A SAPERLO!

Written by:

Views: 718

L’attore Glen Murphy in una scena, sullo sfondo la Majella

Tony è in un Bar di Londra dove viene accoltellato. Al suo risveglio si ritrova nell’Italia degli anni ’50 e non sa cosa gli sia accaduto. Si ritrova, precisamente, a Palombaro, in un piccolo paese ai piedi della Majella. Qui incontrerà Margherita, il suo fidanzato Terry, sua madre Anna e suo padre Francesco. Qui dovrà ricostruire la sua storia, dovrà capire da dove viene, come è arrivato e, soprattutto, dove dovrà andare.

il film “Lost in Italy”, per la regia di Craig Viveiros, ha tutti i contorni di un noir alla Martin Scorsese; l’ambientazione, però, è quasi tutta abruzzese visto che, a parte le prime scene girate a Londra, la storia si svolge a Palombaro, e nelle zone circostanti.

Il centro storico di Palombaro ‘riportato’ agli anni 50

Siamo nel 1954, un gangster accoltellato in Inghilterra si trova in un posto sperduto, senza sapere come e, soprattutto, perché ci è arrivato.

Il film, che vede tra i protagonisti Glen Murphy, Serena Iansiti e Ray Winstone, è stato girato in 23 giorni di riprese a Palombaro. Tutto il paese è stato coinvolto, non soltanto perché molti hanno partecipato direttamente al film come comparse, ma perché ognuno ha dato un aiuto a ricostruire l’ambientazione degli anni 50. Proprio curiosando tra i vicoli del centro storico di Palombaro, infatti, è stato possibile ricostruire diverse scene con auto dell’epoca, attrezzi antichi e persino porte e finestre ‘autentiche’ degli anni 50.

Un’occasione di visibilità per Palombaro e per tutta la Majella non da poco. Un’occasione, però, che Palombaro si è ampiamente meritata, visto che il piccolo borgo ha conquistato così tanto l’attore principale, Glen Murphy (molto conosciuto in Inghilterra come George Green nell’opera televisiva London’s Burning) da convincerlo a comprare casa. Murphy girava da un po’ di anni alla ricerca di una dimora italiana, e alla fine ha scelto proprio Palombaro.

La sua scelta, d’altra parte, non è un’eccezione, visto che sono molti gli inglesi che hanno scelto di comprare casa nelle Terre dei Trabocchi.

Il film ha già ricevuto numerosi premi, sia in Italia che altrove: è stato premiato anche come migliore narrativa al festival del cinema di New York.

A breve dovrebbe uscire nei cinema. E chissà quanti altri inglesi si innamoreranno, guardandolo sul grande schermo, di questo piccolo borgo ai piedi della Majella.

Guarda il trailer: http://www.youtube.com/watch?v=b_G9XJQPMPE

[Crediti: foto Vignaverde – Facebook/LostInItaly]

Iscriviti alla newsletter

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *