La guida agli appuntamenti del Natale nelle Terre dei Trabocchi

A SAPERLO!

Carmelita CianciWritten by:

Views: 441

Natale

Il Natale è alle porte, così abbiamo deciso di stilare una piccola guida agli eventi più rilevanti nelle Terre dei Trabocchi, considerando i tipici mercatini, i presepi, i concerti musicali, ma anche i riti legati alla tradizione “pagana”, come l’accensione dei fuochi nella notte di Natale in diversi borghi abruzzesi.

Lanciano
La “città dei miracoli” propone un calendario assortito (qui il programma completo), a partire dalla XXIII Rassegna dei Presepi Artistici “RISCOPRIAMO IL PRESEPE ” dal 7 dicembre al 6 gennaio: un’esposizione che propone capolavori realizzati da artigiani e artisti provenienti dall’Italia e dall’estero, ambientata sotto le suggestive arcate dell’Auditorium Diocleziano. Nello stesso periodo, in Piazza Garibaldi si svolgerà la mostra permanente di Arte Presepiale.

Sul fronte “mercatini di Natale”:

Primo Mercatino tipico di Natale
Corso Trento e Trieste – 13/14/15 dicembre, ore 17.

“Christmas Wonderland” Note e Sapori
Piazza Pace – 21 dicembre, ore 16.

“Il Villaggio di Babbo Natale”
Piazza Pace – 22 e 24 dicembre, ore 16.30/20.

Musica, giochi, degustazioni e intrattenimento per adulti e bambini.

Anxa Chocc
Corso Trento e Trieste – dal 3 al 6 gennaio 2014, ore 9/21 con la partecipazione di maestri cioccolatieri provenienti da tutta Italia. Nella serata di domenica 5 gennaio “Notte chocc”.

Non mancheranno i classici concerti di Natale:

The Gospel of Christmas
Teatro Comunale “F. Fenaroli” – 16 dicembre, ore 21.

“Ti racconto…il Natale”
Sala Convegni G. Mazzini – 29 dicembre, ore 18/21.

Spettacolo con Giuliano Gomez, voce recitante e Angela Giancristofaro, pianoforte.

Concerto lirico di fine anno “Omaggio a Verdi”
Teatro Comunale “F. Fenaroli” – 29 dicembre, ore 21.

Capodanno in piazza!
Piazza Plebiscito – 31 dicembre, ore 21.

Concerto di Capodanno
Teatro Comunale “F. Fenaroli”  – 2 gennaio, ore 18 e 21.

Dames, Chevaliers et des Roses dell’Orchestra Sinfonica Internazionale Giovanile diretta da Francesco Lanzillotta.
Musiche di Verdi, Bizet, Strauss

Infine una curiosità, a Lanciano, da oltre quattro secoli, il Natale comincia il 23 dicembre. Ai primi rintocchi della campanella detta “la squilla”, posta sulla torre civica, tutti i lancianesi si avviano verso casa per scambiarsi doni e auguri oltre che per rinnovare e rinsaldare i vincoli di amicizia. La campana suona ininterrottamente dalle 18 alle 19. E’ una delle tradizioni più sentite in città e risale al 1589, quando Mons. Tasso, per ricordare il faticoso peregrinare di Giuseppe e Maria a Betlemme in cerca di una sistemazione per la notte, si recava a piedi dalla città fino alla chiesetta campestre dell’Iconicella, accompagnato dal suono di una campanella. Molti fedeli lo seguivano per ascoltare le sue parole di pace e amore. I rintocchi della campana cessavano al rientro in città quando si scioglieva il corteo; tutti si scambiavano gli auguri e tornavano a casa. Da allora, ogni anno, la sera del 23 dicembre, si “rievoca” il rito della “squilla”.  

Natale

Castel Frentano
Tra gli appuntamenti di maggior rilievo, segnaliamo il Villaggio di Babbo Natale (sabato 14 dicembre), evento itinerante nel centro storico del borgo con mercatini dell’artigianato, un percorso enogastronomico, spettacoli, musica dal vivo, mostra presepiale e fotografica. 

Fossacesia
Sabato 14 e domenica 15 dicembre, nell’affascinante scenario di Palazzo Mayer e lungo le strade del caratteristico centro storico di Fossacesia, si svolgerà la X Edizione di “Sapori a Palazzo: la festa dell’olio del vino e dei piatti tipici di Fossacesia“, evento che celebra la cucina e le produzioni tipiche del territorio. Sarà possibile acquistare anche piccoli doni per le festività natalizie.

Rocca San Giovanni
Mercatini di Natale di scena a Rocca san Giovanni, sabato 14 e domenica 15 dicembre, con artigianato artistico locale, prodotti tipici, mostre fotografiche, musica dal vivo e spettacoli itineranti tra i vicoli del borgo antico. 

San Vito Chietino
Sabato 21 e domenica 22 dicembre è di scena il “Natalissimo Sanvitese” con mercatini di Natale, stand enogastronomici, musica dal vivo.

Fara San Martino
Domenica 15 dicembre il Natale nel Borgo, nella rinomata “città della pasta” alle pendici della Majella, sarà di scena con mercatini dedicati, spettacoli musicali e laboratori creativi per bambini e ragazzi.

Lama dei Peligni
Ogni anno, il 26 dicembre, a Lama dei Peligni si celebra la festa di Santa Barbara, patrona dei minatori, con un caratteristico e originale spettacolo pirotecnico che si conclude con il “ballo della pupa”. Davanti al porticato della chiesa parrocchiale, viene acceso un grosso fantoccio di cartapesta, stracolmo di fuochi d’artificio. Il fantoccio nasconde nel suo interno un esperto ballerino, che si esibisce e danza al passo di danze della tradizione popolare. La perfetta riuscita dell’esplosione pirotecnica finale della Pupa, secondo gli anziani, è auspicio di un anno prospero. Si può assistere all’evento dal Piazzale antistante la Chiesa dedicata a San Nicola e a San Clemente, dalle ore 18. 

Natale

Sant’Eusanio del Sangro
Da quasi 40 anni, nell’incantevole borgo di Sant’Eusanio del Sangro, si svolge la rappresentazione del presepe vivente, suggestiva rievocazione degli eventi religiosi in uno scenario naturale particolarmente coinvolgente. L’appuntamento quest’anno è per domenica 29 dicembre.   

Atessa
Fino al 6 gennaio è di scena ad Atessa la seconda edizione di Presepiando, un itinerario dedicato ai presepi lungo le vie del borgo antico.

Vasto
Torna anche quest’anno, a partire da giovedì 12 dicembre e sino a martedì 17, il mercatino di Natale in Piazza Rossetti a Vasto. Si potrà passeggiare fra le casette di legno per gustare i profumi e i colori del Natale, tra decorazioni tradizionali, oggetti da regalo, lavori artigianali e prodotti gastronomici. Non mancherà l’intrattenimento per i più piccoli con giochi e giostrine. 

Natale

San Salvo
Dal 19 al 23 dicembre in via Roma e nell’adiacente isola pedonale saranno aperti dalle 9 alle 20 i tipici Mercatini natalizi, mentre a partire dal 23 dicembre nella Casa della Cultura – Porta della Terra sarà ospitata la prima Mostra concorso di Arte Presepiale. Per il programma completo con tutti gli eventi natalizi previsti a San Salvo cliccate qui. 

Tufillo
Ogni anno a Tufillo si ripete il rito dell’accensione della farchia, le cui origini risalgono a tempi lontanissimi. La Farchia è la regina indiscussa della vigilia di Natale. Durante il pomeriggio del 24 Dicembre, davanti alla Chiesa di San Vito, viene preparata la Farchia, utilizzando un grosso tronco rivestito con altri tronchi più piccoli legati tra di loro da anelli di ferro. Poi viene “trainata” da tutti gli abitanti, attraverso il centro storico. Il corteo, con fisarmonicista in testa, è salutato al suo passaggio da chi non partecipa al trasporto, e  si ferma dovunque sia stato allestito un punto di ristoro a base di dolci e vino. Intorno alla mezzanotte, arriva davanti alla chiesa di Santa Giusta. Qui, dopo che il Parroco ha dato la benedizione, viene appiccato il fuoco e la Farchia, bruciando, riscalda tutti i presenti che intonano canti natalizi. L’appuntamento è alle 23 del 24 dicembre nella piazza antistante la Chiesa di Santa Giusta.

Anche nel vicino borgo di Fraine, una grande farchia viene accesa alla stessa ora davanti alla Chiesa di San Silvestro Papa.

   

[Crediti | Immagini: Carmelita Cianci, Raoul Pazzi, Diego Feliciani]

 

 

Iscriviti alla newsletter

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *