Con il naso all’insù per “La città e le stelle”

A SAPERLO!

Carmelita CianciWritten by:

Views: 251

Neil Armstrong

“That’s one small step for man; one giant leap for mankind”, “Un piccolo passo per un uomo, un grande passo per l’umanità”, così Neil Armstrong definì la discesa sul suolo lunare.

Sin dai tempi più remoti, lo sguardo verso il cielo, la voglia di scoperta, la propensione a salire verso l’alto, rappresentano la naturale vocazione dell’uomo, il simbolo di un avvicinamento all’universo come al luogo del mito.
La letteratura dedicata è ampia, e le stelle in special modo, sono da sempre elemento di ispirazione per filosofi, poeti, scrittori, musicisti, pittori.

L’ osservazione dei corpi celesti, provare a riconoscere le costellazioni, indovinare il nome di una stella, cercare un pianeta, sono gesti e rituali che tutti, almeno una volta nella vita abbiamo compiuto.
Quale occasione migliore de “La città e le stelle – giornate astronomiche frentane” (il nome prende ispirazione dal romanzo omonimo di Arthur C. Clarke, autore anche di “2001: Odissea nello spazio” dal quale Stanley Kubrick trasse il film).

Andromeda

Appassionati e curiosi, potranno ammirare il cielo da vicino, attraverso strumenti di alto livello tecnico e seguire approfondimenti in materia astronomica.
Questa edizione, vuole rendere omaggio anche a Neil Armstrong e alla missione Apollo 11, con un’esposizione fotografica dedicata a quell’impresa memorabile.
Un modo per ricordare uomini che sfidarono il cielo per raggiungerlo.

L’appuntamento, completamente gratuito è per venerdì 7, sabato 8 e domenica 9 settembre a partire dalle 21,30 presso il Polo Museale Santo Spirito di Lanciano.

[Crediti: Gruppo Astrofili Frentani, Google]

Iscriviti alla newsletter

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *