Andar per borghi, Carunchio

ANDAR PER BORGHI

Carmelita CianciWritten by:

Views: 673

Carunchio è un borgo di origine medievale arroccato tra foreste di cerri, faggi e castagni su un colle alla destra del fiume Treste dal quale si può godere di un suggestivo panorama della Majella e del Gargano.
Le prime notizie del paese risalgono al XII secolo. Secondo diverse fonti, fu feudo dei marchesi d’Avalos e dei principi Caracciolo.

Il nucleo originario, si trovava in località Taverna, in seguito fu trasferito nella posizione attuale, perché giudicata più sicura e difendibile dalle frequenti incursioni saracene e slave.

Dell’antica cinta muraria restano due porte, Porta Coluccia e Porta Nocicchia, o Porta Grande. La parte più alta del borgo medievale è  occupata dai possenti palazzi fortificati Turdò e Castelli.

Poco più in basso, vi è la Chiesa parrocchiale di San Giovanni Battista e l’annessa torre campanaria che ha l’aspetto e la chiara funzione di torre di vedetta del centro fortificato.

Nella facciata principale della Chiesa spicca un pregevole portale barocco in pietra scolpita. L’interno, a navata unica e con la volta a botte, fu decorato nel 1860 con fregi ed elementi classici, riprendendo temi e modelli tipici della tradizione locale. Nel presbiterio, si può ammirare un maestoso organo del ‘700.

Elementi di architettura medievale sono rintracciabili nella struttura della Chiesa di Santa Maria o del Purgatorio, di probabile derivazione conventuale, e a navata unica, che all’interno accoglie uno splendido ciclo di affreschi del ‘400 dedicato alla Passione di Cristo.

Merita un cenno “L’Ultima Cena” che presenta l’insolita particolarità di ritrarre insieme agli apostoli accanto a Gesù, al centro della composizione, anche una figura femminile, identificabile con Maria Maddalena.

 

All’uscita del paese, ai margini di un bosco, si trovano i ruderi della chiesa di San Michele Arcangelo.
All’interno, ancora dieci anni fa, si poteva distinguere una lastra di pietra, presumibilmente riconducibile dell’altare.

[tubepress video=”baI0DcegyRs”] [Crediti: trignosinelloturismo.it]

Iscriviti alla newsletter

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *